Bike Sharing, a Torino è boom dopo il primo mese di servizio

Il bike sharing conquista Torino. I dati, dopo il primo mese di attivazione del servizio di sharing di bici elettriche a pedalata assistita da parte Helbiz, sono assolutamente incoraggianti. Complice il bel tempo e la nuova fase della mobilità che vede anche le grandi città puntare su forme di trasporto sostenibili, i cittadini del capoluogo piemontese dimostrano di apprezzare la condivisione dei mezzi a due ruote senza motore. Una soluzione in più che dimostra come il maggiore interesse anche da parte delle città e delle istituzioni, possa portare ad ottimi risultati. Nel capoluogo piemontese, già al centro di un progetto per le realizzazione di nuove piste ciclabili, il servizio di bike sharing è andato a completare l’offerta di Helbiz, che prevedeva già dei monopattini, consentendo di spostarsi in un’ampia area del perimetro urbano e di raggiungere anche le zone periferiche della città.

I torinesi, dal 19 maggio, hanno fatto 3379 viaggi lungo un percorso di 2,7 km in media, consentendo così un risparmio complessivo di 3.3721.50 Kg di CO2. Attualmente sono disponibili 500 bici che nei prossimi mesi verranno implementate fino a 2000. I mezzi dell’azienda americana, che attualmente vede circa 6000 tra monopattini e biciclette nelle città di Milano, Torino, Verona e Roma, cresceranno fino ad 8000 unità entro fine giugno. Per usufruire del servizio, i cittadini devono semplicemente scegliere il mezzo che preferiscono visualizzandolo sulla mappa della città attraverso un’app dedicata, per muoversi dal centro alla periferia in totale comodità e sicurezza.

“Siamo felici di questi primi risultati del servizio di bike sharing a Torino e speriamo che sempre più persone utilizzino i nostri mezzi – il commento di Matteo Tanzilli, Head of Public Affairs di Helbiz – Continueremo a impegnarci insieme all’Amministrazione locale per far crescere la mobilità sostenibile e permettere ai cittadini di circolare in sicurezza senza danneggiare l’ambiente”. Anche la Sindaca del capoluogo piemontese Chiara Appendino ci tiene a sottolineare l’importanza della mobilità sostenibile: “Incentivare la mobilità sostenibile e offrire ai cittadini servizi in bike sharing è nell’attuale contesto più che mai importante. Ci fa piacere, in quest’ottica, rilevare l’ottimo gradimento ottenuto a maggio dal servizio di Helbiz, come positivi sono risultati i numeri più generali relativi all’impiego delle biciclette in città”.

Condividilo con i tuoi amici:

A cura di Michele Carpani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *